bandiera europea

L’Unione europea viene posta in essere allo scopo di mettere fine alle guerre frequenti e sanguinose tra paesi vicini, culminate nella seconda guerra mondiale.

18 aprile 1951 – Trattato di Parigi

CECA (Comunità europea del carbone e dell’acciaio)

Belgio, Francia, Germania , Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi

scaduta il 23 luglio 2002

25 marzo 1957 – Trattato di Roma

MEC

[Mercato europeo comune]

Belgio, Francia, Germania , Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi

scaduto il 31 dicembre 1969

CEE

[Comunità economica europea]

Belgio, Francia, Germania , Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi

soppressa il 1° dicembre 2009

7 febbraio 1992 – Trattato di Maastricht

13 dicembre 2007 –Trattato di Lisbona

UE

[Unione europea]

CITTADINANZA UE

L’introduzione della cittadinanza europea mira a rafforzare e a promuovere l’identità europea, coinvolgendo i cittadini nel processo di integrazione comunitaria. Grazie allo sviluppo che ha conosciuto il mercato unico, i cittadini godono di una serie di diritti di carattere generale in diversi settori, quali quello della libera circolazione dei beni e dei servizi, della tutela del consumatore e della sanità pubblica, della parità di opportunità e di trattamento, dell’accesso all’occupazione ed alla previdenza sociale. Sempre più clienti dello STUDIO ANDOLFO chiedono informazioni e supporto per l’ottenimento della cittadinanza italiana e dell’UE.

Inoltre, la cittadinanza dell’Unione europea comporta una serie di norme e diritti, che si possono raggruppare in quattro categorie:

  • la libertà di circolazione di soggiorno su tutto il territorio dell’Unione;
  • il diritto di votare e di essere eletto alle elezioni comunali e a quelle del Parlamento europeo nello Stato membro di residenza;
  • la tutela da parte delle autorità diplomatiche e consolari di qualsiasi Stato membro in un paese terzo nel quale lo Stato di cui la persona in causa ha la cittadinanza non è rappresentato;
  • il diritto di presentare petizioni al Parlamento europeo e ricorsi al mediatore europeo.

Tali diritti sono esercitati secondo le condizioni e i limiti definiti dai Trattati e dalle misure adottate in applicazione degli stessi (art. 20 TFUE)

Condividi sui social:
Follow by Email
Facebook
Google+
http://www.studioandolfo.it/unione-europea/
Twitter
LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *